Stoner

7249211

Titolo: STONER

Autore: John Williams

Casa editrice: Fazi Editore

Anno di pubblicazione: edizione 2016

Prezzo: € 15,00

 

LA MIA RECENSIONE

Ho letto questo libro in circa un mese sfruttando le pause (minime) consentite dalla vita da neomamma 😉

Consigliatomi da un librario, devo ammettere che il romanzo di Williams non delude le aspettative di chi si appresta a leggerlo. Protagonista della vicenda è William Stoner: uomo semplice e senza grandi qualità che lavora con passione come docente all’Università di Columbia. Stoner conduce una vita semplice e senza grandi pretese: sposato con Edith (donna fragile e perennemente insoddisfatta), padre della piccola Grace e Insegnante presso una prestigiosa semplicità. La sua vita è come quella di tutti noi e, proprio questo motivo, fa si che ci si possa presto affezionare al protagonista: giornate simili e non sempre particolarmente soddisfacenti, una famiglia a cui badare e di cui ci si sente responsabili, piccoli gesti che trasmettono sicurezza e abitudini consolidate. La vita di Stoner subirà un unico grande sconvolgimento emotivo che, purtroppo, non avrà un lieto fine e comprometterà (rendendola di giorno in giorno più complicata) la sua vita accademica. Una scrittura pulita e semplice che cattura fin dalle prime pagine e che, seppur non tenga con il fiato sospeso, riserva piacevoli sorprese e qualche colpo di scena. Un libro che mi sento sicuramente di consigliare e che rappresenta uno dei capisaldi della letteratura americana moderna.

IL MIO VOTO (DA 1 A 10) E’… 10

Interessante, ben scritto e decisamente poetico. Lo consiglio.

LA RECENSIONE DI IBS

William Stoner ha una vita che sembra essere assai piatta e desolata. Non si allontana mai per più di centocinquanta chilometri da Booneville, il piccolo paese rurale in cui è nato; mantiene lo stesso lavoro per tutta la vita; per quasi quarant’anni è infelicemente sposato alla stessa donna; ha sporadici contatti con l’amata figlia e per i suoi genitori è un estraneo; per sua ammissione ha soltanto due amici, uno dei quali morto in gioventù. Non sembra materia troppo promettente per un romanzo e tuttavia, in qualche modo, quasi miracoloso, John Williams fa della vita di William Stoner una storia appassionante, profonda e straziante. Come riesce l’autore in questo miracolo letterario? A oggi ho letto Stoner tre volte e non sono del tutto certo di averne colto il segreto, ma alcuni aspetti del libro mi sono apparsi chiari. E la verità è che si possono scrivere dei pessimi romanzi su delle vite emozionanti e che la vita più silenziosa, se esaminata con affetto, compassione e grande cura, può fruttare una straordinaria messe letteraria. È il caso che abbiamo davanti. La prima volta che l’ho letto sono rimasto sbalordito dalla qualità della scrittura, dalla sua pacatezza e sensibilità, dalla sua implacabile chiarezza abbinata a un tocco quanto mai delicato. Dio si nasconde nei dettagli e in questo libro i dettagli ci sono tutti: la narrazione volteggia sopra la vita di Stoner e cattura ogni volta i momenti di una realtà complessa con limpida durezza […], e attraversa con leggera grazia il cuore del lettore, ma la traccia che lascia è indelebile e profonda. – Dalla postfazione di Peter Cameron

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...