Le mamme ribelli non hanno paura

88116734379788811673439-1-300x451

Titolo: Le mamme ribelli non hanno paura

Autore: Giada Sundas

Casa editrice: Garzanti

Anno di pubblicazione: 2017 

Prezzo: € 16,40

LA MIA RECENSIONE

Giada Sundas, che meravigliosa scoperta!!!!! Un’autrice che porta una ventata di freschezza e allegria!!!! Essendo in dolce attesa ho letto con molta curiosità questo libro che mi ha regalato qualche ora di allegria e profonde riflessioni sul meraviglioso percorso della gravidanza e sull’emozione di diventare mamma. Il libro descrive la gravidanza di Giada, dal momento del test positivo, e i primi anni di vita della sua meravigliosa bimba Mya. Ho riso tantissimo (e mi sono immedesimata, ahimè) durante le descrizioni degli esami e delle visite. Il passaggio che più mi ha divertita è stata la dieta ideata dal ginecologo (così crudele da fare concorrenza al mio):

Andai al supermercato con la lista della spesa per il mio nuovo regime alimentare e comprai pasta di farina di compensato, cornflakes d’avena da bagnare nelle lacrime e tonno al naturale così tenero che si taglia con una falce.

Nonostante il romanzo sia scritto in chiave ironica penso che l’aspetto più bello, e attraverso il quale l’autrice ha fatto centro, sia la capacità di far penetrare in coloro che leggono le ansie e le paure di una futura mamma e le follie di una neomamma che ama incondizionatamente la propria bambina. Anche io da quando ho scoperto di essere in attesa del mio Gabriele mi ritrovo a pensare: ce la farò? sarò pronta per una cosa così grande per me? il mio bambino mi vorrà bene tanto quanto io ne voglio a lui?

Consiglio a tutte le donne in attesa, e non solo, la lettura di questo romanzo  che porta nel panorama letterario italiano una nuova e meravigliosa autrice (già conosciuta da molti per la sua presenza sui social e per le sue numerose collaborazioni).

Io sono arrivata quasi alla fine dell’8 mese e tra poco più di un mese si concluderà questa meravigliosa avventura che ne lascerà il posto a una più bella ancora, tra poco più di un mese anche io penserò che:

Le prime ore dopo il parto sono destabilizzanti, perché non si sa bene cosa si deve fare, ci si ritrova improvvisamente con questo esserino strano in mano senza sapere come usarlo.       Sei lì, con la pancia a mantovana, lo Schiaparelli in mezzo alle gambe e le areole del diametro di un trentatré giri e pensi “e mo’?” E mo’ ti arrangi.

IL MIO VOTO (DA 1 A 10) E’… 10

Bellissimo. Scritto bene, divertente e al tempo stesso profondo. Super consigliato.

LA RECENSIONE DI IBS

Appena ha sentito un piccolo cuore battere dentro il suo, Giada ha cominciato a essere madre. Ma solo quando l’ha stretta tra le braccia quella vita è esistita davvero. Un attimo prima Giada era una persona, un attimo dopo un’altra e per sempre. Perché quando nasce un figlio si rinasce di nuovo. Si rinasce madri. Da quel giorno ha studiato tutti i manuali esistenti in commercio e ha ascoltato ogni consiglio. Affinché Mya, il suo dono più prezioso, fosse al sicuro, protetta, amata. Eppure non sempre tutto le veniva come era scritto in quei libri o come le avevano detto di fare. Ed è stato allora che ha capito una grande verità: che non esistono regole, leggi, dogmi imprescindibili. Il mestiere di madre si fa ogni giorno, si impara sul campo tra una ninnananna ricca di parole dolci e un rigurgito che rimane su una maglia per giorni. Tra un abbraccio che arriva inaspettato e cambia la giornata e un cartone animato che si odia perché lo si conosce ormai a memoria. Non c’è una ricetta, nessuno la conosce. Le risposte sono dentro ogni madre, sono lì, nel profondo dove risiede l’istinto. Dove vive e cresce l’amore più incondizionato che si possa provare. Dove non c’è bisogno di consultare nessuna enciclopedia per sapere cosa è giusto fare. È l’imperfezione l’unica verità. La morbidezza di un bacio sbavato, la tenerezza di un gioco improvvisato con una mollica di pane, la bellezza di un codino che non riesce a star dritto. Sono queste le magie che scaldano il cuore e fanno un figlio felice. Perché sono loro a insegnare che anche sbagliando si può volare, anzi, si vola ancora più in alto.

 

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...