Quattro tazze di tempesta

9788807031878_quarta.jpg.400x600_q100

Titolo: Quattro tazze di tempesta

Autore: Federica Brunini

Casa editrice: Feltrinelli 

Anno di pubblicazione: 2016

Prezzo: € 15,00

LA MIA RECENSIONE

Devo ammettere che la decisione di leggere questo romanzo è in gran parte dovuta alla copertina che mi ha letteralmente conquistata. Basta vedere un po’ di lavanda e io non capisco più niente. Ho deciso, così, di trascorrere un umido e grigio pomeriggio di ottobre immersa nei paesaggi francesi seguendo le avventure di Viola e del suo gruppo di amiche composto da Mavi, Chantal e Alberta. Le quattro donne hanno come abitudine quella di ritrovarsi per qualche giorno presso La Calmette, casale acquistato da Viola dopo la perdita del marito in un incidente stradale, nella zona della Camargue. Viola trascorre le sue giornate gestendo una piccola attività che consente ai clienti di innamorarsi delle fragranze e dei sapori di tè provenienti da ogni parte del mondo. L’incontro tra amiche, se da un lato rappresenta un dolce diversivo, dall’altro mette in luce ombre e dolori che le amiche pensavano di essere riuscite a superare. Le chiacchierate e le vicende di Viola, Mavi, Chantal e Alberta mettono in luce le varie sfumature di una donna: amica,  moglie, amante, mamma e lavoratrice. Proprio nell’ultimo periodo in cui tanto si è parlato di fertility day questo romanzo sembra rappresentare alla perfezione il delicato equilibrio che le protagoniste sembrano cercare (senza mai raggiungere) affinché i vari “pezzi” delle loro vite si incastrino senza mai rompersi. Un libro carino senza grandi pretese che ha come unico neo, a mio parere, l’esasperata introduzione di riferimenti al tè senza mai davvero approfondire. Vengono elencate varianti e ricette (senza mai entrare seriamente nel dettaglio) nei momenti meno appropriati della narrazione. Se il tè voleva essere un protagonista della storia temo che il risultato sia molto blando (sarà che è la mia bevanda preferita e mi ritrovo sempre e comunque a difenderla a spada tratta?!?). Un libro che, seppure leggero e non impegnativo, ci insegna che:

“La fortuna non esiste. La fortuna è fatica, fatica e ancora fatica. E una soddisfazione ogni tanto”.

Questa recensione partecipa all’iniziativa del DOMINO LETTERARIO di ottobre. Potete trovare tantissimi altri consigli di lettura visitando i blog elencati qui sotto:

img_2243

IL MIO VOTO (DA 1 A 10) E’… 7

Carino e rilassante. Un libro da leggere sotto le coperte e con una buona tazza di tè al fianco.

LA RECENSIONE DI IBS

Viola vive in un piccolo paesino del Sud della Francia, in una grande casa che divide con la sua cagnetta Chai. Ha un negozio di tè provenienti da tutto il mondo. La sua passione è trovare la miscela giusta per le emozioni di ogni cliente e inventare ricette “gourmandes” a base di tè. Tè-levapaura, anti-amarezza, contro la malinconia. Tè porta-felicità, euforia, leggerezza… C’è una miscela per ogni stato d’animo, e lei le conosce tutte. Le mischia, le assaggia e le distribuisce, opportunamente dosate nelle tazze. Nel suo tea atelier, somministra centilitri di speranza variamente aromatizzata e sorsi di sostegno. Per il suo compleanno, Viola raduna sempre a La Calmette le sue tre amiche storiche, per un rendez-vous a base di chiacchiere, relax, bagni di sole e profumo di lavanda. Quest’anno, però, è diverso. Nonostante la gioia di rivedere le amiche, Viola è tormentata dal dolore per la morte del marito in un tragico incidente d’auto: sono passati tre anni, ma la sofferenza non accenna a placarsi. Mavi, invece, l’unica mamma del gruppo, è perennemente stressata. Chantal, un’insegnante di yoga in cerca del suo posto nel mondo, è insicura del compagno, molto più giovane di lei. E Alberta, un architetto in carriera, è distante, troppo presa dai suoi progetti professionali e da un nuovo amore. Nessuna delle quattro donne sembra essere la stessa che le altre conoscono, o credono di conoscere. Ognuna cova dentro di sé un’inaspettata inquietudine, che monta di ora in ora come una tempesta…

 

Annunci

19 pensieri su “Quattro tazze di tempesta

  1. La copertina, concordo, è stupenda! Diciamo che potrebbe essere il libro perfetto per me… perché adoro il tè anche se mi spiace che poi – alla fine – non sia un argomento così approfondito

    Liked by 1 persona

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...