Il gioco del male

il-gioco-del-male_8027_x1000

Titolo: Il gioco del male

Autore: Angela Marsons

Casa editrice: Newton Compton Editori

Anno di pubblicazione: 2016

Prezzo: € 9,90

LA RECENSIONE DI LISA

Il romanzo è difficile da giudicare. La storia è sicuramente interessante, piena di colpi di scena e suspence. Regala sicuramente immagini forti di violenza, quindi direi che non è adatto a un pubblico popolare. Non ho apprezzato molto lo stile: a tratti noioso e difficile da seguire. Troppi personaggi coinvolti, molti più che secondari, ostacolano la lettura, costringendomi a tornare indietro nelle pagine per ricordare chi fosse l’uno o l’altro. Alcuni fatti o persone compaiono all’improvviso senza essere approfonditi o restano isolati dalla storia. Molte scene sembrano ‘forzate’ e non realistiche. Il rapporto tra le due protagoniste diventa alla lunga noioso: colpiscono sempre nello stesso punto, in un batti e risposta inconclusivo. Infine, il personaggio di Kim, ricorda palesemente la Lisbeth di Stieg Larsson. In conclusione posso dire che ho trovato il romanzo potenzialmente interessante, ma con un evidente sforzo nel cercare di emulare i colleghi famosi.

IL VOTO DI LISA (DA 1 A 10) E’… 6

LA RECENSIONE DI IBS

Quando viene rinvenuto un cadavere mutilato, la detective Kim Stone e il suo team sono chiamati a investigare. Sembra un semplice caso di vendetta personale, ma l’omicidio è solo il primo di una serie di delitti che via via diventano più cruenti. È evidente che dietro tutto questo c’è qualcuno con un piano preciso da realizzare. Mentre le indagini si fanno sempre più frenetiche, Kim si ritrova nel mirino di un individuo spietato e deciso a mettere in atto il proprio progetto criminale, a qualunque costo. Contro un sociopatico che sembra conoscere ogni sua debolezza, la detective Stone si rende conto che ogni mossa potrebbe esserle letale. E così, mentre il numero delle vittime continua a crescere, Kim dovrà considerare ogni minima traccia, perché con un avversario del genere anche la più remota pista va percorsa per fermare il massacro. E questa volta è una questione personale.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...