L’ipotesi del male

Lipotesi-del-male-di-Donato-Carrisi

Casa editrice: TEA

Anno di pubblicazione: edizione 2014

Prezzo: € 12,00

LA MIA RECENSIONE

Dopo “Il suggeritore”, che mi ha letteralmente rapita, era inevitabile che mi buttassi a capofitto nella lettura de L’ipotesi del male: seguito della vicenda (o meglio ancora spin off letterario) ambientato sette anni dopo i fatti del primo romanzo. Protagonista principale è sempre Mila Vasquez che prosegue la sua attività di detective presso il Limbo, una speciale sezione dedicata alle persone scomparse. Il reparto all’apparenza tranquillo, riservato ai cold cases, precipita in una crisi senza precedenti quando si assiste al ritorno alla vita di persone ritenute scomparse e ormai dimenticate. Mila sente il richiamo del male e comprende che lei è dal buio che viene, ed è al buio che deve ritornare. Nella solita fascia spazio-temporale non ben definita (tipica della narrazione di Carrisi) si assiste all’avvio e allo sviluppo delle vicende che sembrano convergere in un’unica figura: il Signore della Buonanotte. Un abile incantatore di anime che, come nel caso del suggeritore, mette in evidenza la forza della persuasione e del saper manovrare la psiche e le azioni di altre persone. L’intera vicenda è una danza macabra, ricca di colpi di scena, nella quale Mila si ritroverà, suo malgrado, protagonista diretta. Una lettura che scorre velocissima e consacra Mila come eroina indiscussa della storia tra abilità poliziesche e vita familiare (non spoilero niente ma chi ha letto il primo romanzo sa che la donna ha un’enorme questione in sospeso). La scrittura di Carrisi è elegante e intrigante, il ritmo incalzante e la trama ben costruita senza mai risultare scontata. Un ottimo libro che vale sicuramente la pena leggere e che fa riflettere sul desiderio proibito che tutti, almeno una volta nella vita, provano di voler sparire e ricominciare altrove. 

IL MIO VOTO (DA 1 A 10) E’… 10

Un bellissimo seguito che può essere apprezzato tranquillamente anche da chi ancora non ha letto “Il suggeritore”. Un autore eccezionale che continuerò sicuramente a seguire.

LA RECENSIONE DI IBS

C’è una sensazione che tutti, prima o poi, abbiamo provato nella vita: il desiderio di sparire. Di fuggire da tutto. Di lasciarci ogni cosa alle spalle. Ma per alcuni non è solo un pensiero passeggero. Diviene un’ossessione che li divora e li inghiotte. Queste persone spariscono nel buio. Nessuno sa perché. Mila Vasquez invece è circondata dai loro sguardi. Ogni volta che mette piede nell’ufficio persone scomparse dove lavora, centinaia di occhi la fissano dalle pareti della stanza dei passi perduti, ricoperte di fotografie. Per lei, è impossibile dimenticare chi è svanito nel nulla. Forse per questo Mila è la migliore in ciò che fa: dare la caccia a quelli che il mondo ha dimenticato. Ma se d’improvviso alcuni scomparsi tornassero con intenzioni oscure? Sembrano identici a prima, questi scomparsi, ma il male li ha cambiati. Alla domanda su chi li ha presi, se ne aggiungono altre. Dove sono stati tutto questo tempo? E perché sono tornati?

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...