L’imperfetta

_imperfetta-1467581271

Titolo: L’imperfetta

Autore: Carmela Scotti

Casa editrice: Garzanti

Anno di pubblicazione: 2016

Prezzo: € 14,90

LA MIA RECENSIONE

Ho letto il romanzo di esordio di Carmela Scotti incuriosita dalle numerose recensioni positive che hanno preceduto e accompagnato l’uscita in libreria. Sebbene non mi sia del tutto dispiaciuto devo ammettere che non l’ho di certo trovato un romanzo entusiasmante. Siamo nella Sicilia di fine ‘800 e Catena, l’imperfetta protagonista della storia, vede la propria vita sbriciolarsi dopo la perdita del padre che rappresentava e continuerà a rappresentare per lei l’unica fonte di amore e saggezza mai conosciuti. Il posto di Giovanni viene presto preso da uno zio rozzo e violento che abusa ripetutamente di Catena e terrorizza la madre e le sorelle minori. L’unica valvola di sfogo e di evasione di Catena sono i libri che si ritrova a leggere, di nascosto e quasi al buio, la sera prima di addormentarsi. Esasperata dalle continue sevizie e dall’atteggiamento del tutto impassibile della madre, Catena compirà un gesto estremo che, seppur mosso dalla ricerca di libertà, diventerà la sua condanna. Durante la fuga disperata nei boschi Catena imparerà a contare solo sulle proprie forze e a sfamarsi e curarsi grazie alle antiche ricette di erboristeria tramandate dalla nonna. Il saper maneggiare erbe e sostanze naturali diventa un vero e proprio dono (e al tempo stesso una maledizione) per la fuggitiva che verrà etichettata e condannata come strega. Un libro forte e ruvido che cerca di mettere in luce i tratti oscuri della Sicilia dei secoli scorsi: il rapporto tirannico degli uomini verso le donne, la quasi totale inaccessibilità dei libri e, più in generale, della cultura da parte del sesso femminile ma, soprattutto, la presenza della componente mistica e spirituale che rappresenta il motore della storia e dello sviluppo degli eventi. Una storia interessante e scritta con uno stile particolare che, purtroppo, ed è un parere del tutto personale, finisce presto per annoiare a causa delle continue ripetizioni e della staticità degli eventi di interi capitoli. Una voce interessante che io, ahimè, ho fatto molta fatica ad apprezzare del tutto.

La recensione che avete appena letto si inserisce nella simpatica iniziativa, creata con l’intento di far conoscere piccoli e grandi blog, DOMINO LETTERARIO. Andate a sbirciare e sono sicura che troverete libri per tutti i gusti 😉

img_2201

IL MIO VOTO (DA 1 A 10) E’… 6

Un libro dagli spunti interessanti e ben scritto che, a mio parere, non riesce tuttavia a catturare l’attenzione del lettore.

LA RECENSIONE DI IBS

Per Catena la notte è sempre stata un rifugio speciale. Un rifugio tra le braccia di suo padre, per disegnare insieme le costellazioni incastonate nel cielo, imparare i nomi delle stelle più lontane e delle erbe curative, leggere libri colmi di storie fantastiche. Ma da quando suo padre non c’è più, Catena ha imparato che la notte può anche fare paura e può nascondere ombre oscure. L’ombra delle mani della madre che la obbligano al duro lavoro nei campi e le impediscono di leggere, quella degli occhi gelidi e inquieti dello zio che la inseguono negli angoli più remoti della casa. Le sue sorelle sembrano non vederla più, ormai è la figlia imperfetta e il ricordo del calore dell’amore di suo padre non basta a riscaldare il gelo nelle ossa. Catena ha solo sedici anni e decide che non vuole più avere paura. E l’ultima notte nella sua vecchia casa si colora del rosso della vendetta. Poi, la fuga nel bosco, dove cerca riparo con la sola compagnia dei suoi amati libri. È grazie a loro e agli insegnamenti del padre che Catena riesce a sopravvivere nella foresta. Ma nel suo rifugio, fatto di un cielo di foglie e di rami intrecciati, la ragazza non è ancora al sicuro. La stanno cercando e per salvarsi Catena deve ridisegnare la sua vita, la vita di una bambina che è dovuta crescere troppo in fretta, ma che può ancora amare di un amore, forse imperfetto, ma forte come il vento. Con questo romanzo potente, finalista al prestigioso Premio Calvino, Carmela Scotti ci guida al cuore di una storia antica e insieme attualissima, illuminata da un’intensa e affilata voce femminile. La storia di una ragazza coraggiosa e troppo sola. Della sua voglia di vivere contro tutti e tutti. Di una stella che continua a brillare anche in un cielo coperto di nuvole.

Annunci

17 pensieri su “L’imperfetta

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...