Io sono Dio

9788860734051_io_sono_dio

Titolo: Io sono Dio

Autore: Giorgio Faletti

Casa editrice: Baldini Castoldi Dalai editore

Anno di pubblicazione: 2009

Prezzo: € 20,00

LA MIA RECENSIONE

Giorgio Faletti è uno dei grandi autori che ancora mancava nelle mie letture. Con il prestito, da parte della mia amica Valentina, di “Io sono Dio” ho finalmente potuto colmare questo vuoto. Una trama intrigante che colloca Faletti fra i più grandi giallisti italiani. A malincuore devo dire che le prime duecento pagine le ho trovate un pochino noiose. Nella prima parte del romanzo vengono presentati i vari protagonisti della vicenda in maniera caotica e frammentaria e, a mio parere, si fa molta confusione ad individuare i rapporti tra di essi ed il filo conduttore. Dalla metà del libro i fatti cominciano ad evolvere e, traccia dopo traccia, ci si affeziona a Vivien Light, detective della polizia di New York, e Russell Wade, giornalista caduto in malora alla ricerca di una storia che possa riscattare la propria vita. Attraverso piccoli dettagli, disseminati nelle oltre 500 pagine del romanzo, e numerosi colpi di scena si scoprono i segreti di un uomo coinvolto nella Guerra del Vietnam che potrebbe essere la mente di alcune esplosioni avvenute di recente nella Grande Mela. La scrittura di Faletti è lineare e piacevole ma, nonostante ciò, alcuni passaggi risultano poco chiari e un filo stucchevoli. Il finale, molto rapido, non delude il lettore che, fino all’ultimo istante, soffre insieme ai protagonisti nella speranza di sventare un ulteriore attentato. Un buon libro e un buon thriller che, come dimostrano anche alcuni recenti fatti di cronaca, fa capire come l’uomo a volte possa essere presuntuoso al punto da decidere della vita degli altri pensando che “Io sono Dio”.

IL MIO VOTO (DA 1 A 10) E’… 7

Un voto un po’ più basso di quello che si meriterebbe a causa delle prime pagine molto noiose e difficili da seguire. Un autore molto interessante. A breve conto di leggere “Io uccido” ritenuto da tutti il capolavoro in assoluto di Faletti.

LA RECENSIONE DI IBS

Non c’è morbosità apparente dietro le azioni del serial killer che tiene in scacco la città di New York. Non sceglie le vittime seguendo complicati percorsi mentali. Non le guarda negli occhi a una a una mentre muoiono, anche perché non avrebbe abbastanza occhi per farlo. Una giovane detective che nasconde i propri drammi personali dietro a una solida immagine e un fotoreporter con un passato discutibile da farsi perdonare sono l’unica speranza di poter fermare uno psicopatico che nemmeno rivendica le proprie azioni. Un uomo che sta compiendo una vendetta terribile per un dolore che affonda le radici in una delle più grandi tragedie americane. Un uomo che dice di essere dio.

 

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...