Ho sposato una vegana. Una storia vera, purtroppo

71aU8LB0HEL

Titolo: Ho sposato una vegana. Una storia vera, purtroppo

Autore: Fausto Brizzi

Casa editrice: Einaudi

Anno di pubblicazione: 2016

Prezzo: € 12,50

LA MIA RECENSIONE

Se avete un paio di ore libere e volete divertirvi con un libretto carino vi consiglio la lettura di “Ho sposato una vegana”. La vera storia dell’incontro e dell’amore tra Fausto Brizzi e la moglie (vegana convinta e devota) Claudia Zanella. Fausto si innamora di Claudia a prima vista e, fin dal primo incontro, decide di sopportare le stranezze (ai suoi occhi e a quelli di molti lettori)  in fatto di alimentazione e stile di vita. I brevi capitoli rappresentano le varie vicende che la coppia si trova a vivere nella ricerca di una quotidianità che possa andare bene a entrambi. Avvertenza: se siete in un luogo pubblico preparatevi a scoppiare a ridere a crepapelle attirando l’attenzione dei vostri vicini che, tra il caldo e le ferie che non arrivano mai, potrebbero grugnire e considerarvi un po’ pazzi. Le cose che più ho apprezzato del libro sono state lo stile frizzante di Brizzi e il coraggio nel raccontare le stranezze della moglie e gli episodi della loro vita che a volte lo fanno apparire perfino un po’ sottomesso. Claudia, attrice che io adoro, riesce a conquistare il lettore perché è presentata attraverso gli occhi innamorati del marito. Per quanto riguarda il tema alimentazione penso che il libro voglia avere come unica pretesa quella di presentare lo stile di vita vegano che, seppure abbia indiscussi lati positivi (dimostrati a livello medico), a me continua a sembrare un po’ estremo e, cosa irritante, troppo alla moda in questo periodo. Un libro carino e terribilmente simpatico che mi ha permesso di conoscere ed apprezzare lo stile di Fausto Brizzi che conoscevo solo nella veste di regista e sceneggiatore.

IL MIO VOTO (DA 1 A 10) E’… 7

Sicuramente non un capolavoro della letteratura italiana ma decisamente simpatico e ben scritto.

LA RECENSIONE DI IBS

Le tragicomiche avventure di un onnivoro perdutamente innamorato di una donna con abitudini alimentari che lui pensava destinate solo ai ruminanti. Un libro divertente e affettuoso su una delle ossessioni della borghesia moderna: il cibo sano e morale.

Sposare una vegana ha conseguenze imprevedibili. Puoi ritrovarti a brucare l’erba da un vaso sul terrazzo, e sentirti in colpa per tutte le telline mangiate nella tua «crudele» vita precedente. Seguire questa dieta, scopri inoltre, comporta un grande dispendio di energie e – chissà perché? – di denaro. Roba da diventare nervosi per davvero, ancor piú quando, dopo mesi di torture, con sorpresa e quasi fastidio, sei costretto ad ammettere che i tuoi esami medici sono, per la prima volta, perfetti. A ogni modo, la storia di Fausto e Claudia ha un lieto fine, nel senso che Claudia vince (stravince, sarebbe piú corretto dire) e Fausto si arrende (senza nemmeno l’onore delle armi). Le cose vanno bene. Solo che, proprio sui titoli di coda, spunta una complicazione: l’imminente arrivo di una figlia. Avrà cuore, Fausto, di farne un’erbivora fin dalla nascita?

Annunci

Un pensiero su “Ho sposato una vegana. Una storia vera, purtroppo

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...