Maestra

6992850

Titolo: Maestra

Autore: Lisa Hilton

Casa editrice: Longanesi

Anno di pubblicazione: 2016

Prezzo: € 16,90

LA MIA RECENSIONE

Nutrivo molte aspettative riguardo questo libro e… per fortuna non sono state deluse. Piccolo consiglio: sopportate i primi capitoli che sono molto molto noiosi e andate avanti nella lettura. Judith Rashleigh è uno degli stereotipi che, ahimè, si sono affermati negli ultimi anni: la stagista che, seppure bravissima e preparata nel suo lavoro, fatica a trovare una stabilità economica e viene considerata inferiore ai suoi colleghi (soprattutto uomini). Dopo aver terminato gli studi Judith comincia a lavorare per un’importante casa d’aste londinese ma quella che sembra l’occasione della sua vita si trasforma presto, a causa di un equivoco, in una trappola che rischia di compromettere le sua carriera e la sua vita privata. Dopo il licenziamento la protagonista si dimostra una donna forte e spregiudicata che cerca di trovare il lato positivo della faccenda e usa le proprie arti seduttive e la propria personalità per accedere al mondo elitario dei collezionisti d’arte; un mondo sfrenato e senza limiti dove Judith potrà esprimere liberamente la propria passione per la conquista e per il sesso estremo. Un viaggio che condurrà la protagonista da Londra, all’Italia per poi arrivare a Parigi tra misteri, colpi di scena e parecchie scene hard. Ho apprezzato moltissimo lo stile dell’autrice e i numerosi riferimenti ad opere e artisti (in primis Artemisia Gentileschi); molto ben definite le atmosfere e le sensazioni della protagonista che, seppure detestabile, finisce per convincere il lettore a tifare per lei. Schiette e senza fronzoli le scene di sesso, poco convincenti e un pelo grottesche le situazioni nelle quali Judith si trasforma in una pericolosa serial killer. Nel complesso un ottimo romanzo che, senza troppe pretese, introduce al mondo dell’arte e alle perversioni che spesso vi si celano.

IL MIO VOTO (DA 1 A 10) E’… 8

Un romanzo ben scritto e, finalmente, diverso dal filone “sesso per casalinghe frustrate” che da anni non da tregua al panorama editoriale. Consigliato.

LA RECENSIONE DI IBS

Londra. Judith Rashleigh è assistente in una prestigiosa casa d’aste, è giovane, colta ed efficiente, di ottime maniere e molto bella. Ma tutto questo non basta. Il sogno di farsi strada con la propria competenza e intelligenza si infrange contro una barriera insuperabile di maschilismo, corruzione, snobismo. Perché, a quanto pare, a fregiarsi del titolo di “Maestro” possono essere soltanto gli uomini. Ma Judith non si arrende. Combatte. Con tutte le armi che ha a disposizione. Compreso il sesso e, se necessario, la capacità di uccidere. Sola, in pericolo e in fuga, Judith può contare soltanto sulla sua capacità di mimetizzarsi perfettamente tra i ricchi e famosi del pianeta e sulla sua competenza. Tra yacht lussuosi, antichi palazzi d’Europa e oscuri traffici d’arte antica e contemporanea, Judith diventa progressivamente sempre più padrona del proprio destino, nel bene e, soprattutto, nel male. Ma è un male necessario per essere indipendente, importante, rispettata. Per essere, in una parola, “Maestra”.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...