Segreto di famiglia

Segreto di famiglia

Titolo: Segreto di famiglia

Autore: Mikaela Bley

Casa editrice: Newton Compton Editori

Anno di pubblicazione: 2016

Prezzo: € 12,00 

LA MIA RECENSIONE

Non so voi ma a me la primavera causa una grande insonnia e questa notte, anziché fissare il muro,  mi sono dedicata a terminare la lettura di questo romanzo. Siamo a Stoccolma e attraverso il lavoro della giornalista di cronaca nera Ellen Tamm seguiamo in tempo reale le terribili ore che seguono la scomparsa della piccola Lycke. La bambina, taciturna e proveniente da una storia familiare molto complicata, è scomparsa dopo essersi recata al centro sportivo dove pratica tennis. La polizia e i giornalisti collaborano nel cercare di capire cosa possa esserle successo e, quasi subito, si orientano verso la strada della pedofilia. Le teorie e i pensieri dei vari personaggi, struggenti quelli della madre di Licke, scorrono a volte un po’ troppo lentamente e a volte a gran velocità trasportando il lettore nell’atmosfera cupa e piovosa che fa da perfetta cornice alla vicenda. Il finale, che tutto sommato mi è molto piaciuto, ha come sola pecca, a mio parere, di non essere del tutto inaspettato a causa dei vari indizi disseminati dall’autrice nel corso della narrazione. Un bel thriller che non delude gli amanti dei gialli scandinavi.

IL MIO VOTO (DA 1 A 10) E’… 7

Una brava autrice che riesce a descrivere in maniera chiara e senza troppi fronzoli le sensazioni dei personaggi e le ambientazioni nelle quali sono immersi.

LA RECENSIONE DI IBS

A Stoccolma è un freddo e piovoso venerdì di maggio, quando la piccola Lycke, di soli otto anni, scompare improvvisamente nel centro della città.

La rete nazionale, la TV4, si lancia subito sulla notizia e manda sul campo un’inviata specializzata in cronaca nera: Ellen Tamm. Davanti alle prime indagini della polizia, i due genitori interrogati cominciano a darsi la colpa a vicenda. Il padre e la madre di Lycke sono separati ed è stata la nuova moglie del padre ad accompagnare Lycke all’ingresso dei campi di tennis, senza però scendere dalla macchina. Non si è così accorta che il centro fosse chiuso per ristrutturazione. La donna, madre a sua volta da poco, cerca di tutelare la propria serenità familiare, ma ci sono delle ombre nella sua testimonianza e i rapporti con il marito sembrano incrinarsi. Mentre la madre di Lycke non si dà pace e invoca un maggior aiuto delle forze dell’ordine, la tragedia incombe. Nel frattempo la reporter Ellen Tamm si impegna in una ricerca sempre più spasmodica, nonostante la corruzione della polizia, i sempre più strani comportamenti dei genitori di Lycke e le frecciate velenose dei colleghi. Ma ha deciso di fare di tutto per fronteggiare la situazione da vera professionista, perché questo caso le ricorda da vicino ciò che conosce troppo bene: segreti di famiglia, bugie, inganni che la obbligheranno a confrontarsi necessariamente con il suo doloroso passato, mentre le speranze di ritrovare la bambina scomparsa si assottigliano…

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...