Speciale Festa della donna

_Illinguaggiosegretodeifiori_1303167596 mimosa5633451

Auguri a tutte le donne!!!!!

Ho pensato di fare gli auguri a tutte le mie lettrici presentando due libri che penso possano rappresentare molto bene l’essenza della festa di oggi. Le donne adorano i fiori e i profumi (ma anche le borse, le scarpe, i trucchi e i vestiti) ma dietro questo aspetto “frivolo”, spesso, si nasconde ben altro. E’ proprio quello che accade a Victoria ed Elena, donne forti ed indipendenti che ogni giorno lottano contro le difficoltà della vita. La prima si rifugia nei fiori e nei loro significati nascosti per colmare il senso di abbandono che la perseguita mentre la seconda rincorre il sogno di aprire un negozio e di creare profumi per scacciare una delusione d’amore. Due donne molto diverse ma unite, in un certo senso, da un aspetto (che fa parte della natura della donna): la maternità. Victoria è stata abbandonata dalla madre e trascorre i suoi primi diciotto anni presso famiglie affidatarie che spesso la considerano come un oggetto da poter abbandonare in qualsiasi momento. Pur trovando donne alle quali si affeziona (Elizabeth e Renata) non riuscirà mai a superare la tragedia di essere cresciuta sola e ne sarà perseguitata nei modi di fare cinici e spietati. Elena, al contrario, non vede l’ora di diventare madre e il destino metterà a dura prova questo suo desiderio che si manifesterà nel momento più improvviso. Entrambi i libri mi hanno confermato che esistono donne con bambini che non sono madri e madri che ancora non hanno bambini ma già lo sono. Interverranno a  creare nuovi equilibri e a liberare le protagoniste dai loro mostri interiori Grant e Cail, due uomini pronti a mettersi in gioco con donne non proprio semplici da gestire. Tutto sommato, però, io credo che la vera salvezza arrivi sempre non da qualcuno o qualcosa ma da noi stessi; dalla volontà di rendersi conto che “non sta andando come vorrei ma alla fine vincerò io”. E questo è il mio augurio a tutte le donne: che chi è alla ricerca di qualcosa o qualcuno possa trovarlo, chi ha bisogno di chiudere una brutta parentesi riesca a farlo senza eccessivo dolore e chi (come me) ha già molto di cui essere grata ma spesso tende a dimenticarselo in una continua ricerca di qualcosa in più possa fermarsi un attimo e rendersi conto che la vita è bella anche quando non è come la vorremo. Concludo lasciando la parola ad Elena: “Uno sembra non fare caso a ciò che possiede, anzi arriva a detestarlo. Ma poi qualcosa cambia. In fondo, la vita è tutta una questione di prospettive”.

Auguri, auguri, auguri!!!!!!

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...