L’esatto contrario

91Jg-v68fML

Titolo: L’esatto contrario

Autore: Giulio Perrone

Casa editrice: Rizzoli

Anno di pubblicazione: 2015

Prezzo: € 18,50

LA MIA RECENSIONE

Tempo di thriller e di rispettare i miei buoni propositi in questo periodo di letture: dare spazio agli autori italiani. Ho letto con curiosità il romanzo d’esordio di Giulio Perrone che presenta ai lettori Riccardo, giornalista di TuttoGiallo, che pur essendo “l’esatto contrario” di un investigatore decide di indagare a fondo durante la riapertura di un caso risalente a molti anni prima. Un caso di cronaca nera risalente agli anni in cui Riccardo frequentava l’università che vede come vittima la giovane Giulia, trovata morta nei bagni della Sapienza, per colpa del Professor Morelli con il quale la ragazza intratteneva una relazione a sfondo sessuale. In seguito alla morte del Professore Riccardo sente che qualcosa non quadra e decidere di voler scoprire cos’è andato storto nelle indagini svolte dalla Polizia. Intrecciando una rete di indagini che vanno dalla famiglia di Giulia, alla direttrice del giornale Dora per arrivare, infine, al burlesco zio Italone il lettore percorre insieme a Riccardo le roventi vie di Roma che, con il suo fascino magnetico, è l’indiscussa protagonista del romanzo. Un romanzo che si legge velocemente e riesce a coinvolgere il lettore ma che lascia un po’ di amaro in bocca con il finale (non posso anticipare nulla ma garantisco che non sarà quello che ci si aspetta).

IL MIO VOTO (DA 1 A 10) E’… 7

Un romanzo che lascia spazio a un seguito e che presenta un triste spaccato dell’Italia dei nostri giorni dove, nonostante si proclami la parità dei sessi, quasi ogni giorno una donna è vittima di un uomo.

LA RECENSIONE DI IBS

Quel bacio rubato ai tempi dell’università, Riccardo non se l’è mai dimenticato. Se si concentra, riesce a sentire ancora il profumo di Giulia, così dolce… Ma il suo sogno d’amore aveva avuto un brusco risveglio, perché lei era morta, uccisa nei bagni della Sapienza: un omicidio che aveva scioccato tutti e di cui era stato subito riconosciuto colpevole l’insospettabile professor Morelli. Caso archiviato. Dieci anni, un cambio di facoltà e un fidanzamento mandato all’aria dopo, l’unica certezza per Riccardo è rimasta la fede nella Roma. Non è diventato un grande giornalista, scrive recensioni di libri su “TuttoGiallo” – un infimo settimanale di nera – e di una relazione seria nemmeno l’ombra, se si esclude quella con i coinquilini Sandro, fanatico di Proust, e Rachele, mistress per passione. Fino a quando la sua vita tranquilla, senza scossoni, viene sconvolta dall’urto con il passato, che torna prepotente a pronunciare quel nome: Giulia Rusconi. La notizia è che Morelli, l’assassino uscito da poco dal carcere, è stato ritrovato morto. Tanto basta per riaccendere in Riccardo quella fiamma che non si era mai spenta. E, complice il diario di Giulia ritrovato dopo anni, per trasformare uno svogliato cronista senza ambizioni in un investigatore privato goffo ma deciso a scoprire la verità. Perché, forse, chi ha davvero le mani sporche del sangue di Giulia non ha ancora pagato il prezzo della sua colpa…

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...