La ragazza del treno

Titolo: La ragazza del treno Autore: Paula Hawkins

Titolo: La ragazza del treno

Autore: Paula Hawkins

Casa editrice: Piemme

Anno di epubblicazione: 2015

Prezzo: € 19,50

LA MIA RECENSIONE

Ho cominciato a leggere questo libro su consiglio della mia amica Lisa ed inizialmente non sapevo che aspettarmi: Rachel, la protagonista, non sembra altro che un’ubriacona annoiata che passa le sue giornate a bordo di un treno, che la porta a Londra, e che ama sbirciare che succede nelle case degli altri. Ogni mattina, infatti, Rachel non perde occasione di guardare cosa fanno gli abitanti nel quartiere dove fino a poco tempo fa aveva abitato con il suo ex marito. Proprio nello svelare la sua vita passata la protagonista abbandona il ruolo di “donna frustrata e noiosa” per divenire “donna amareggiata dalla vita” che cerca il sostegno dei lettori. Si scopre che per Rachel i problemi con l’alcool sono cominciati in seguito all’abbandono del marito e al desiderio mai avveratosi di diventare madre. Nella sua vita grigia e piena di difficoltà, con la sola compagnia di un’amica che la ospita presso la propria casa, Rachel diventa all’improvviso parte di un complicato intreccio che comprende la sparizione di una donna e delle strane visioni offuscate dagli eccessivi bicchieri di vino. Da questo momento il romanzo abbandona lo stile rosa per diventare un thriller (soft) che coinvolge il lettore fino alle ultime pagine.  Consigli: astenersi amanti del genere poliziesco, avanti tutta lettori che credono nel riscatto di una protagonista un po’ antipatica e maldestra.

IL MIO VOTO (da 1 a 10) E’… 8

Consiglio sicuramente la lettura di questo romanzo sebbene abbia trovato la prima parte un po’ noiosa. Non demordete, superate le prime pagine e verrete ricompensati.

LA RECENSIONE DI IBS

La vita di Rachel non è di quelle che vorresti spiare. Vive sola, non ha amici, e ogni mattina prende lo stesso treno, che la porta dalla periferia di Londra al suo grigio lavoro in città. Quel viaggio sempre uguale è il momento preferito della sua giornata. Seduta accanto al finestrino, può osservare, non vista, le case e le strade che scorrono fuori e, quando il treno si ferma puntualmente a uno stop, può spiare una coppia, un uomo e una donna senza nome che ogni mattina fanno colazione in veranda. Un appuntamento cui Rachel, nella sua solitudine, si è affezionata. Li osserva, immagina le loro vite, ha perfino dato loro un nome: per lei, sono Jess e Jason, la coppia perfetta dalla vita perfetta. Non come la sua. Ma una mattina Rachel, su quella veranda, vede qualcosa che non dovrebbe vedere. E da quel momento per lei cambia tutto. La rassicurante invenzione di Jess e Jason si sgretola, e la sua stessa vita diventerà inestricabilmente legata a quella della coppia. Ma che cos’ha visto davvero Rachel?

 

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...